Live from the past vol.21: Susanne Ciani – Buchla concerts 1975

di Roberto Giannini, pubblicato il 24 febbraio 2018

Questa ventunesima puntata di streaming di concerti integrali del passato è dedicata ad una “signora illuminata” che è stata protagonista  fin  dai primissimi anni ’70 della scena elettronica sperimentale, unica donna per lunghissimo tempo, vera pioniera dello studio delle potenzialità del sintetizzatore.

Il suo nome è Suzanne Ciani, proviene dal Massachussets ed ha chiare origini italiane; la svolta alla sua carriera di ricercatrice sonora avviene dopo l’incontro con il californiano Don Buchla, inventore e produttore dei Buchla Modular Electronic Music System, synth all’avanguardia per i quali la Ciani era stata impegnata in fase di costruzione

E questa quarantina di minuti che vi proponiamo in streaming integrale e registrati nel 1975 rappresentano The lost synth manifesto that could have changed the course of electronic music history by the first lady of modular synth history, Suzanne Ciani

Una via di mezzo tra sperimentalismo, collaudo, esplorazione e manipolazione che renderà di li a poco la Ciani quale una delle artiste più richieste in ambito di effetti sonori per gli spot pubblicitarî televisivi ed i videogiochi.

Buon ascolto

suzanne ciani

suzanne ciani

 

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi