Umberto Piancatelli – La vera storia di Lucio Battisti – recensione

di Roberto Giannini, pubblicato il 25 marzo 2018

Recentemente il mio interesse per il grande Lucio Battisti è tornato prepotentemente a galla, e oltre ad andarmi a risentire alcuni album, in particolare quelli dell’ultimo periodo caratterizzati dalla collaborazione con Paolo Panella, generalmente tacciati di cripticità e considerati dai più troppo ostici rispetto agli standard abituali, mi sono imbattuto su alcune letture, la prima delle quali è il testo La storia vera di Lucio Battisti, scritto da Umberto Piancatelli ed edito da Barbera Editore nella collana Nuovi Tascabili.

Il volume è fondamentalmente diviso in tre parti: il primo centinaio di pagine, scritte direttamente da Piancatelli,  raccontano in ordine più o meno cronologico una serie di vicende tra il biografico e l’annedottico: molte sono riproposizioni di storie che emergono poi nella seconda parte, altre (in primis la proverbiale parsimonia, per non dire tirchieria,  dell’artista nato a Poggio Bustone) mettono in risalto alcune caratteristiche e consuetudini del Battisti privato. Questa parte di volume risulta a tratti confusionario, nonostante il tentativo di sviluppare concetti che a volte  sono solo accennati dalle parole del genio reatino nella parte successiva del libro.

lucio battisti

lucio battisti

La seconda parte, la migliore del volume e assolutamente imperdibile, riporta integralmente una serie di interviste (praticamente quasi tutte quelle rilasciate dall’artista) da quotidiani, radio e tv italiane e svizzera, riviste di settore e generaliste. E’ da queste ultime, senza alcun filtro da parte dell’autore, che il lettore può capire meglio il personaggio e l’uomo Lucio Battisti. Sono le sue parole e i suoi silenzi, le sue battute, alcune delle quali apparentemente piccate e/o sgradevoli, a svelare le sfumature di un carattere poco inquadrabile, a volte ostico, altre burlone, ma sempre votate alla coerenza e all’applicazione pratica delle proprie idee.

La terza parte è un’appendice contenente discografia, cover, videografia: molto precisa e ben curata nei dettagli.

Un volume nel complesso molto utile per coloro che vogliono approfondire la conoscenza di uno dei più grandi geni della musica e della cultura italiana…

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi