Addio a Bambi, il nostro Jimi Hendrix

di Roberto Giannini, pubblicato il 11 Giugno 2014

Sessantacinque anni appena compiuti, e se ne va una leggenda del rock nazionale. Genovese purosangue, Bambi Fossati è stato sicuramente il nostro miglior chitarista elettrico, perlomeno in ambito rock. Devoto a Jimi Hendrix, del quale parlava ogni qual volta lo si incontrava ad un concerto, Bambi, soprattutto negli anni settanta, è stato uno dei protagonisti assoluti inizialmente con i Gleemen, poi con i suoi Garybaldi (i loro “Nuda” e “Astrolabio” sono tra i capolavori rock di quel periodo), e poi con i più “etnici” Bambibanda e Melodie. Numerosissime le sue collaborazioni, anche ad altissimi livelli. Ma soprattutto Bambi collaborò con chiunque facesse (a qualsiasi livello) musica nella Genova degli ’80 e ’90. Infatti la sua voglia di suonare, di insegnare ed imparare faceva si che non si negasse mai per una session, neppure con musicisti alle prime armi. Amore puro per la musica, amore puro per il buon vecchio rock’n’roll. Persona splendida, cuore grande, Nicolò; tu e la tua Fender Stratocaster mancherete a tutti noi, mancherete all’intera nostra città. Grande Bambi.

Clicca qui sotto per ascoltare l’intero album Nuda dei Garybaldi di Bambi Fossati

[av_video src=’https://www.youtube.com/watch?v=Lhq9XwD7z1c’ format=’16-9′ width=’16’ height=’9′]

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi