Recensione disco greco: Film – Eclipse – 2014

di Roberto Giannini, pubblicato il 16 Ottobre 2014

by Alessandro Adesso

Strana coincidenza quella che vede coinvolta la band Film: a pochi giorni da un’eclisse totale di luna visibile in quasi tutto il mondo viene pubblicato il quarto album del trio greco dal titolo, appunto, Eclipse. Ci hanno provato gia’ in molti a descrivere questo evento, spesso lasciando trapelare un’aria di mistero attorno; io non so quale sia la miglior colonna sonora, ma mi piace pensare che possa essere proprio la musica contenuta in questo disco.

Reperire informazioni su questa band non e’ facile, visto che se si digita “Film Eclipse” su qualsiasi motore di ricerca compaiono risultati relativi ad un capitolo della famosa saga di vampiri, licantropi e ragazze che non hanno capito che l’amore e’ bello si, ma entro certi limiti. Meglio provando con “Greek band Film – Eclipse”, anche se non esce molto: si parla di un gruppo con base ad Atene, formatosi nel 2000, primo disco Harmur Fuglsins pubblicato nel 2003, quattro dischi all’attivo, live nei posti piu’ disparati e aperture per band come The Flaming Lips, The Cure e New Order. La loro musica si puo’ classificare come un synth – pop, mentre loro amano citare Vangelis come artista che piu’ li ha influenzati, ma in entrambi i casi siamo molto restrittivi visto che le sonorita’ di questo lavoro sono piuttosto varie e vanno a toccare lati piu’ dark e a tratti psichedelici: l’iniziale Ping Pong with angels ad esempio parte con una base che sembra techno e tu sei li ad aspettarla quella cassa elettronica a 120 bpm che non entra mai, quella che entra invece e’ una voce stra elaborata con il vocoder finche’ arriva un cambio di melodia non particolare, ma inaspettato. Sono queste le costanti del disco: voci effettate (a volte pure troppo), ritmi campionati che si alternano a giri “suonati”, parti nevrotiche accompagnate da brevi accordi di chitarra, altre volte invece e’ la chitarra stessa a fare la parte importante, come nel caso di L’amour imaginaire, momenti piu’ spinti lasciano spazio ad altri in cui i tre dimostrano di avere anche un lato decisamente melodico, Waltz (Telescope), con il suo bellissimo finale a fare da chiusura a tutto, e’ la prova.

Nel corso della loro carriera i Film sono stati nominati diverse volte band greca dell’anno e hanno collezionato critiche positive anche fuori dalla loro penisola; non so se potranno essere considerati rappresentanti di una nuova scena musicale greca, ma so che se e’ possibile ascoltare “Eclipse” e’ grazie all’indipendente Inner Ear, etichetta dedita alla riscoperta di sonorita’ vintage e che molto spesso produce lavori di alta qualita’ (vedere anche la recensione dei Plastic Flowers) pubblicandoli su supporti sia moderni che retro’ (lp, musicassette).

Il disco e’ stato pubblicato lo scorso 26 settembre, un giorno prima del Cassette Store Day e questa no, non e’ una strana coincidenza.

Tracklist:

Ping Pong with angels

Eclipse

The gun and the deer

L’amour imaginaire

Produkt

Coral

Star wars

Timelapse

Waltz (Telescope)

Band:

Dimitris Borsis (voce, tastiere, basso)

Kostas Borsis (batteria)

Manolis Zavitsanos (chitarra)

Contatti:

https://www.facebook.com/wearefilm

https://soundcloud.com/film

http://inner-ear.gr/

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi