italian beat

Pearls of italian psych beat vol.14: I ragazzi del sole – Atto di forza n.10 – 1966

di Roberto Giannini, pubblicato il 18 Ottobre 2016

Song: Atto di forza n.10 Band:  I ragazzi del sole Year: 1966 Album: 45rpm Label: Ariston City:  Turin Members:  Paolo Melfi (vocals), Danilo Pennone (guitars),  Piercarlo Bettini (keyboards), Carlo Marcoz (bass), Arcangelo Aluffi (drums)  

Pearls of italian psych beat vol.11: I Frenetici – Non t’amo più – 1966

di Roberto Giannini, pubblicato il 11 Aprile 2016

Song: Non t’amo più Band: I Frenetici Year: 1966 Album: 45rpm Label: Tiffany City:  Voghera Members:  Gian Paolo Romanelli (guitars, vocals), Antonio Matillasso (guitar, vocals), Enrico Moi (bass), Bruno Risi (keyboards), Giuseppe Assale (drums)  

Pearls of italian psych beat vol.9: J Plep – La scala – 1969

di Roberto Giannini, pubblicato il 14 Febbraio 2016

Song: La scala Band: J Plep Year: 1969 Album: 45rpm Label: Carosello City:  Genoa Members: Giorgio Usai (piano, organs, vocals), Paolo Martinelli (guitars, vocals), Luciano Blasato (guitars, vocals), Enrico Casagni (bass, vocals), Paolo Siani (drums, percussion, vocals)

Pearls of italian psych beat vol.1 – La Nuova Idea – Mr. E.Jones – 1972

di Roberto Giannini, pubblicato il 5 Settembre 2015

Song: Mr. E. Jones Band: La Nuova Idea Year: 1972 Album: Mr. E. Jones Label: Ariston City:  Genoa Members: Giorgio Usai (piano, organs, vocals), Antonello Gabelli (guitars, synth, vocals), Claudio Ghiglino (guitars, vocals), Enrico Casagni (bass, vocals), Paolo Siani (drums, percussion, vocals)

Recensione libro: Alessio Marino, Massimiliano Bruno – Terzo grado: indagine sul pop progressivo italiano – 2015

di Roberto Giannini, pubblicato il 9 Luglio 2015

by Roberto Giannini Nei mesi scorsi l’ottima casa editrice Tsunami Edizioni ha pubblicato sul mercato Terzo grado: indagine sul POP PROGRESSIVO italiano, accurata ricerca svolta da Alessio Marino, grandissimo esperto del periodo beat autoctono e ideatore dell’archivio Beat Boutique 67, e dal suo collaboratore e grande collezionista di dischi Massimiliano Bruno. Parto subito dal presupposto […]

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi