Festival Periferie: stasera gran finale con Cardosanto, Fungus, Moscow Club e La Stanza di Greta

di Roberto Giannini, pubblicato il 20 Luglio 2014

Stasera, Domenica 20 Luglio , in Villa Bombrini a Genova Cornigliano, si chiude la XII Edizione del Festival delle Periferie, il festival indipendente più longevo della regione. Succoso anche il programma dell’ultima serata: si parte alle 21 con il rock progressive dei torinesi  La Stanza di Greta,provenienti dal circuito di festival indipendenti Carovana dei Festival.  Seguono i  Moscow Club, trio indie rock con alle spalle un mini lp omonimo, varie apparizioni sulla scena musicale genovese e la pubblicazione del loro primo videoclip, Ready.  Prima degli headliners si esibiranno i  Fungus, quintetto genovese autore di sonorità tra il progressive e l’acid rock californiano di fine anni ’60. Giunti al secondo vero album (dopo l’esordio del 2006 con line up differente e Better than Jesus del 2010) con The face of Evil del 2013, la band si è anche sempre distinta nelle esibizioni live per tecnica e coinvolgimento emotivo. Chiudono  i mitici  Cardosanto, band  savonese/londinese, che sul finire degli anni ’90 pubblicò uno dei migliori album italiani di sempre, il meraviglioso Pneuma, ripresentato in toto al Festival delle Periferie per il  quindicesimo anniversario della sua pubblicazione.

Serata da non perdere, quella di Villa Bombrini, durante la quale si potrà mangiare, bere e godere di una location meravigliosa con banchetti associativi e di piccolo artigianato e la presenza della radio degli studenti liguri, Radio Jeans Network.

L’ingresso è gratuito, come consuetudine del festival

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi