Flora Intestinale – new album – Analfabeta totale – streaming integrale

di Redazione, pubblicato il 10 Febbraio 2021

Primo lavoro ufficiale per la band grunge/punk genovese Flora Intestinale, sette brani per una ventina di minuti circa dal titolo Analfabeta totale, autoprodotto e pubblicato su cassetta per la label Flamingo Records.

L’album è stato registrato in presa diretta (e senza ripetizione di sessioni, come spesso capita in ambito punk) al Velvet Worm Studio, lo stesso dove sono stati registrati alcuni altri album targati Flamingo (ad esempio l’esordio dei Coconut Planters).

La cover è un chiaro omaggio alla prima demo della prima band nella quale suonava il compianto Kurt Cobain, dal nome Fecal Matter.

La band è formata dal vocalist e chitarrista Paolo Alessi (che ha scritto quasi tutti i brani), dall’esperto bassista Pier Leone e dalla batterista Monica Mantovani (vocalist e/o chitarrista con Fel-D1, Small Thing, ESLEGE).

Gli interventi di piano sono di Sibyl Misfortune.

paolo alessi

paolo alessi

Direttamente da Paolo Alessi, principale compositore della band:

Porto avanti il concetto low fi come attitudine musicale. Mezzi umili e suoni di bassa qualità, tematiche di disagio esistenziale, malessere, disturbi mentali, problemi sociali, figura dello sfigato, perdente, loser.

Vita di strada e alcolismo. Uso di droghe alternative economiche (Sniffo colla), vagabondaggio e disperazione, piangersi addosso passivamente, critica dell’uomo contemporaneo (Senza spiccioli). Invettive contro la società (Generazione) e odio irrefrenabile per tutto e per tutti. L’analfabeta totale è, appunto,  l’uomo contemporaneo.

Le influenze della band sono chiaramente punk hardcore, con riferimenti a Black Flag, Germs, GG Allin, i torinesi Nerorgasmo e Blue Vomit, i Grandine, CCCP, Mudhoney, TAD e Bikini Kill tra i nomi espressamente citati.

flora intestinale

I testi sono diretti, tragici, drammaticima anche sarcastici, contraddistinti comunque da una schiettezza narrativa fuori dal comune.

L’album è dedicato da Alessi al suo mentore, il grande Daniel Johnston, oltrechè ai suoi genitori recentemente scomparsi.

La grafica è stata curata da Alessandro Ripane.

Buon ascolto.

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi