La Clinica degli emergenti vol.1- anteprima video: La Iena – Non esisti

di Roberto Giannini, pubblicato il 11 Settembre 2015

Estratto dall’ album “CREPA”  (in uscita ad Ottobre 2015, co-prodotto da LA IENA e LA CLINICA DISCHI) ecco in anteprima assoluta il video del singolo “Non Esisti”.

[vc_row][vc_column][vc_column_text disable_pattern=”true” align=”left” margin_bottom=”0″]

la iena

ANTEPRIMA VIDEO DEL SINGOLO “NON ESISTI” DE LA IENA

Estratto dall’ album “CREPA”  (in uscita ad Ottobre 2015, co-prodotto da LA IENA e LA CLINICA DISCHI) ecco in anteprima assoluta il video del singolo “Non Esisti”.

Il brano ed il videoclip sono un autentico concentrato di forza ed aggressività, in risposta alle domande che perturbano la mente umana e la condizione esistenziale dell’individuo in quanto tale.

Il duo pisano, formatosi ad inizio 2014 e composto da Batteria (Sandro Marchi) e Voce/Chitarra (Gianni Gneri), ben interpreta  il ruolo di esploratore degli abissi oscuri della mente umana e delle interazioni che questa  ha con il mondo circostante.

La costante dicotomia tra la luce e l’oscurità, il precario equilibrio tra la vita e la morte, sono caratteristiche peculiari che accompagnano l’ascoltatore attraverso uno scenario conflittuale e suggestivo, talvolta nichilista.

Cavalcando l’onda del  “Rock Duo” la band si fa largo nel panorama della musica emergente italiana sfruttando la possibilità di comporre musica in un certo senso essenziale ma mai scontata. Questo ha permesso al gruppo di esibirsi in numerosi locali e in alcuni dei maggiori festival nazionali (come il MusicaW Festival e Marea Festival) condividendo  il palco con artisti del calibro di Bobo Rondelli, Nada e Appaloosa.

Questo il concept che sta dietro alla canzone: l’uomo crede nella propria singolarità, quando in realtà il suo flusso di vita è frantumato, spezzettato dal contesto sociale, dalle convenzioni, dal giudizio altrui e tutto ciò tende inesorabilmente ad annullarlo. Da qui l’immaginario dell’individuo sospeso tra l’essere e il non essere, tra la vita e la morte, che nella sua smania di controllo perde il contatto con la realtà che vola via e si distrugge di fronte a lui, lasciandolo immerso, solo, nella sua parodia esistenziale. Il testo si ispira a La voce di Narciso di Carmelo Bene. “Non esisto, dunque sono”, inteso come annullamento dell’Io, tendenza a non agire, apatia autolesionista.

 

CREDITS VIDEO:

Videoclip prodotto da LA IENA e LA CLINICA DISCHI.

Regia di Leo James Manzini. Aiuto regia: Greta Donati.

 [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_video title=”la iena – non esisti” link=”https://www.youtube.com/watch?v=IviTaIsCKFQ”][/vc_column][/vc_row]

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi