Masterpieces from all times part 26: Swans – Children of god – 1987

di Redazione, pubblicato il 6 Settembre 2022

Continuiamo la nostra serie di podcast di album fondamentali della storia del rock, questa volta prendendo in esame un disco di una band statunitense, gli Swans, che si può considerare tra le più importanti della scena gothic a cavallo tra gli Ottanta e i Novanta, per poi divenire fondamentali in ambito industrial grazie a incubi metropolitani, infarciti di violenza, alienazione e morte.

L’album che abbiamo scelto appartiene al primo periodo della band da sempre guidata dal chitarrista e vocalist Michael Gira, il quinto della band dal titolo Children of God, pubblicato nel 1987 dalla label Caroline, e preferito ad altri capisaldi della band quali l’esordio del 1983 Filth, il poco inferiore al presente White Light From The Mouth Of Infinity del 1991, il granitico Soundtracks For The Blind del 1997.

Sotto la leadership dello straordinario chitarrista suonano la vocalist e tastierista Jarboe, il chitarrista Norman Westberg, il bassista Algis Kyzis ed il batterista Ted Parsons e tra i brani di questo doppio vinile segnaliamo l’ottima iniziale New mind introdotta da clangori ossessivi di batteria, la psico dream di In my garden e l’allucinata siouxsiana Like a drug.

Buon ascolto.

swans in 1987

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi