Live from the past vol.115: Nico – Do or Die: Diary 1982

di Roberto Giannini, pubblicato il 11 Luglio 2022

Questa centoquindicesima puntata di streaming di concerti integrali del passato si occupa di un’artista leggendaria, importantissima dapprima per lo sviluppo del sound nella primissima parte di carriera dei Velvet Underground, e successivamente per alcuni strepitosi album da solista.

Si tratta di Nico (vero nome Christa Päffgen), nata a Colonia e successivamente cittadina del mondo in quanto modella, attrice, poeta e musicista, cresciuta sotto l’ediga di Andy Wahrol da una parte e di Lou Reed e John Cale dall’altra, e autrice di alcuni album imprescindibili quali The Marble Index del 1969, Desertshore dell’anno successivo, nonchè i due album degli anni ottanta, Drama of exile del 1981 e Camera obscura del 1975.

nico & blue orchids

nico & blue orchids

Il disco che proponiamo grazie alla pubblicazione della label ROIR nel novembre 1982, è stato tratto dai due mesi di tour europeo avvenuto nei primi tre mesi dell’anno in oggetto, con concerti che hanno toccato varie città tra le quali Bologna, Rotterdam, Manchester, Copenaghen, Londra e Amsterdam poco dopo la pubblicazione dell’album citato del 1981.

In questo tour Nico si è accompagnata con la band post punk di Manchester Blue Orchids, formata dai chitarristi Martin Braham e Rick Goldstraw, dal tastierista Una Baines, dal bassista Steve Garvey e dal batterista Toby Toman. Il repertorio ha spaziato ovviamente dalle basi Velvet Underground, a cover di David Bowie oltre naturalmente ai brani dei suoi album solisti.

Buon ascolto.

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi