Live from the past vol.116: Megadeth – Unplugged in Boston 2001

di Roberto Giannini, pubblicato il 29 Luglio 2022

Questa centosedicesima puntata di streaming di concerti integrali del passato si occupa di una band americana di Los Angeles che fatto la storia dell’heavy metal, introducendo elementi nuovi al pari di band trash metal quali Anthrax, Metallica e Slayer, rimanendo attiva e molto produttiva, con opere sempre di buon livello qualitativo, fino ai giorni nostri.

Si tratta dei Megadeth, band che nel corso degli anni ha cambiato varie formazioni, e che ha prodotto autentici capolavori del genere in tutti i decenni della loro lunga e prolifica carriera, tra i quali segnaliamo sicuramente l’esordio Killing is my business…and business are good del 1985, il Peace sells…but who’s buying dell’anno successivo, quello che secondo noi è il migliore, vale a dire Rust in peace del 1990, Countdown to extinction del 1992, il più recente Endgame (2009), ma anche Dystopia del 2016.

megadeth unplugged 2001

megadeth unplugged 2001

Il disco che proponiamo grazie alla pubblicazione della label Cleopatra durante l’estate scorsa, è stato tratto da una registrazione radiofonica per l’emittente bostoniana WAAF svoltasi al bar Bill, durante il tour promozionale dell’album The world needs an hero, il 9 maggio di quel (poi) tragico 2001.

In questo tour (dal quale è stato tratto questo show acustico) la band era formata dal leader e autore, oltre che vocalist e chitarrista Dave Mustaine, dal bassista e vocalist David Ellefson, dal chitarrista ritmico e vocalist Al Pitrelli e dal batterista Jimmi De Grasso.

Buon ascolto.

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi