Live from the past vol.48: Tim Buckley – Lady, give me your key – the unissued 1967 solo acoustic sessions

di Roberto Giannini, pubblicato il 31 Luglio 2019

Questa quarantottesima puntata di streaming di concerti integrali del passato, si occupa di un artista tra i più particolari della scena alternativa statunitense nel decennio 1965 – 75.

Si tratta del losangelino Tim Buckley, vocalist pazzesco ed artista a tutto tondo, protagonista sul finire dei sessanta con le sue sonorità cantautoriali particolarissime, per poi proseguire nella prima metà dei settanta con alcuni capolavori di musica totale, che ha sfiorato jazz ed avanguardia e ha aperto nuovi orizzonti sonori che hanno condizionato decine di artisti nei decenni successivi.

Il miglior album del primo periodo è senz’altro Goodbye and hello del 1967, mentre per il periodo sperimentale vanno segnalati gli imprescindibili Happy sad, Blue afternoon e la pietra miliare Starsailor.

tim buckley 1967

tim buckley nel 1967

Il disco che proponiamo grazie alla ripubblicazione nel 2016 da parte delleetichette Light in the attic/Future days  è disco ufficiale a tutti gli effetti. I brani son stati registrati durante le sessioni acustiche che Buckley ha effettuato nel 1967, nel periodo successivo alla pubblicazione del disco omonimo d’esordio.

Il materiale scritto da Tim Buckley in compagnia del suo paroliere  Larry Beckett all’epoca non fu pubblicato, ed è rimasto nei cassetti praticamente per mezzo secolo. Oggi grazie a questa pubblicazione possiamo finalmente assaporarlo.

Buon ascolto

Proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per offrirti una migliore esperienza. Se continui la navigazione senza modificare le impostazioni relative ai cookies o clicchi su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi